Simas in Piazza Cadorna a Milano

Nel cuore di Milano, casa d’epoca, ristrutturata nel 2000. In seguito, ripensata dall'architetto Paola Trione, in una veste più fresca e più attuale modificando alcuni pochi dettagli.

L’idea è stata quella di creare dei contrasti di stile, inserendo oggetti contemporanei in dialogo con i pezzi antichi presenti e ancora apprezzati. Nell’ottica di una modernizzazione diffusa, nel soggiorno è stato cambiato il colore alle pareti, posto un tavolo di cristallo dal design minimale, rimosse le stampe antiche e dato spazio a una grande veduta di una sopraelevata urbana, di una artista contemporanea. Nelle camere invece è stata sostituita la carta da parati che rivestiva gli armadi a muro.

Il nodo era il bagno. Grande, lungo, con soffitto alto. Vi si entra dal lato corto del locale attraverso una porta dell’epoca recuperata. La doccia era stata fin dall’inizio posizionata davanti alla finestra, riparata da una spalla muraria. Non c’era bisogno di modificare l’assetto del bagno, il problema era cercare di nascondere la lavatrice e allargare lo spazio. Per non rinnegare lo stile generale della casa, la scelta dei sanitari è andata subito sulla serie Evolution di Simas, design Terri Pecora, dalle linee morbide e da modanature che ricordano i sanitari di una volta, riviste in un’ottica attuale.

I rivestimenti in piastrelle sono stati ricoperti da un prodotto a base di cemento-resina, in cui l’uso di due differenti colori è servito a dare vivacità e allargare lo spazio. La lavatrice così rimane nascosta da un piccolo vano posto all’inizio del bagno, chiuso da due ante a specchio che impreziosiscono l’ambiente.

Progettista: arch. Paola Trione